Portomotori

Portomotori

  • Concessionaria Ufficiale

Citroën C3 Aircross: da monovolume a crossover

16 giugno 2017

Novità Citroën C3 Aircross a Venezia e Udine

Erede della C3 Picasso, la Citroën C3 Aircross ha forme più sbarazzine e colorate. Arriva a novembre 2017 da circa 17.000 euro

Da tempo le monovolume di dimensioni contenute soffrono la presenza sul mercato delle suv lunghe di lunghezza analoga, a partire dalle Fiat 500X e Renault Captur, che hanno conquistato una larga fetta di automobilisti grazie al loro aspetto più moderno e accattivante. Questa tendenza non risparmia la Citroën, che sostituirà la C3 Picasso con un modello inedito e più al passo con i tempi: la casa francese ha mostrato oggi in anteprima la Citroën C3 Aircross, crossover compatta cm che riprende le linee dell’utilitaria C3 e si inserisce all’interno di una categoria dove si trovano anche le Opel Crossland X, Peugeot 2008 e Renault Captur. Il nuovo modello è lungo 415 cm, largo 176 e alto 164 cm, con un passo di 260 cm, e si rifà al prototipo C-Aircross del quale mantiene il look sbarazzino, per effetto delle linee arrotondate, della verniciatura bicolore e della particolare finitura sul montante posteriore.

La Citroën C3 Aircross eredita dalla C3 i fari anteriori su due livelli ma non gli Airbump, ovvero le protezioni anti-urto sulle portiere già viste sulla C3. È compito delle vistose appendici sui paraurti trasmettere all’auto una maggiore impressione di solidità. L’aspetto sbarazzino della C3 Aircross si ritrova anche nell’abitacolo, dove la casa francese ha lavorato per non sacrificare il comfort e la praticità: il divano posteriore scorrevole e frazionato permette di assegnare maggior spazio ai bagagli o alle persone, mentre il vano di carico sembra sufficientemente capiente e versaltile: il dato ufficiale parla di 410, 520 o 1289 litri a seconda della configurazione. Il mobiletto centrale della plancia è ispirato alla C3 e ospita l’ampio monitor a 7 pollici, grazie al quale è possibile gestire il sistema multimediale e le connettività Apple Car Play e Android Auto.

A livello tecnico la Citroën C3 Aircross condivide l’ossatura di base con la Opel Crossland X, in virtù degli accordi fra i gruppi PSA e GM (la Opel nel frattempo è stata rivelata proprio dalla PSA). Per questo motivo la trazione è solo anteriore. La Citroën C3 Aircross adotta gli stessi motori delle C3 e Crossland X: sono i benzina 1.2 a tre cilindri aspirato da 82 CV e turbo da 110 o130 CV, oltre al diesel 1.6 a quattro cilindri da 100 CV e 120 CV. Optional il cambio automatico. Di serie il sistema di controllo elettronico della trazione Grip Controll, che permette al guidatore di selezionare il tipo di percorso che intende affrontare tarando di conseguenza le risposte della vettura. Altri aiuti alla guida sono l’head-up display, che proietta sul parabrezza alcune informazioni utili, la telecamera di retromarcia, il sistema di parcheggio automatico, la frenata automatica di mergenza fino ad 85 km/h e gli avvisi di cambio di corsia, auto nell’angolo cieco e colpo di sonno. Il sistema multimediale ha uno schermo di 7″ ed è compatibile con Android Auto ed Apple Carplay per replicare le app degli smarphone sullo schermo della vettura. Per i “telefonini” compatibili è presente la basetta con la ricarica wireless.

Articolo tratto da AlVolante